.

.

.

.

....

....

POTENDO SCEGLIERE , PREFERIRESTE :

NEI FILM , LA NUDITÁ È UM ELEMENTO IMPORTANTE ?

mercoledì 18 marzo 2015

COLTIVARE INIMICIZIE






Sottrarre al nemico le armi che ci minacciano , quando diventa una necessitá inderogabile , non é azione di cui ci si possa vantare .
La pace duratura si costruisce sforzandosi d'ignorare qualsiasi ostilitá , non rispondendo alle provocazioni , ed amando tutti indistintamente .
Riconosciamo - peró - l'importanza di chi é malvagio e cerca di distruggerci .
Indica la strada che porta alle tenebre , permettendo cosí alla nostra coscienza di non perdersi , e d'incamminarsi in direzione contraria .
Se , sulla Terra , il male si trova dappertutto , é perché si rende necessario nell'edificazione di qualsiasi opera di bene , come un cemento che unisca cuori generosi e povere anime infelici .
È - infatti - in presenza di forze opposte , che gli slanci amorosi si possono affermare con valore ed apportano grande merito a chi li asseconda .
Coltivare amicizie , per quanto auspicabile e gratificante , non é propriamente un compito arduo , tale da determinare progressi degni di notevole apprezzamento .
Ma vincere l'odio , aiutare chi c'attacca , sapendo che - invece di ringraziamenti - riceveremo altri insulti , é atto molto piú eroico della vendetta , madre di tutte le guerre e miserie umane .

                                                                          Messaggio psicografato il 10 Marzo passato .






2 commenti:

DERIVAZIONE A ha detto...

Questo bel Post mi ha consentito un link con un racconto tratto dal libro "l'arte del combattimento senza combattimento" di G. Thompson che narra lo spirito dell'Aikido. In breve: un giorno un signore sali su di un treno visibilmente ubriaco infastidendo con insulti e cercando lo scontro con gli altri avventori. Sullo stesso treno vi fu chi non aspettava altro per poter menar le mani, chi scappava e chi si sedette al suo fianco e con fare amichevole lo indusse allo sfogo e alla calma.

LED ha detto...

Quel libro di G.Thompson é una splendida metafora della vita - indubbiamente !
Aikido a parte , teniamo in considerazione che su quel treno possono salire tutti e che , quindi , non c'é da meravigliarsi delle differenti reazioni ad uno stesso stimolo provocatorio .
È che ognuno si trova ad un livello evolutivo , piú o meno avanzato , a seconda del suo passato .
Come quella ferrovia , anche l'Universo non discrimina e permette a tutti di realizzarsi , pur se con tempi e modi molto diversi .
Vive la différence !!