.

.

.

.

....

....

POTENDO SCEGLIERE , PREFERIRESTE :

NEI FILM , LA NUDITÁ È UM ELEMENTO IMPORTANTE ?

venerdì 18 marzo 2011

RADICE DI ROSMARINO .



Anche una storiella infantile puó nascondere una morale profonda , anche se apparentemente semplicista !!
Questa mia , che vi propongo , é dedicata alla INCAZZATURA della NATURA , sottoposta alla dittatura umana , che tenta di asservirla .
Io la considero una Metafora personale , piccolo contributo che mi permetta di esprimere una opinione precisa sulla situazione a Fukushima e su ció che potrebbe succedere anche altrove , su questo povero Pianeta bistrattato .
Perdonatemi la " Naivité " , ma io credo che spesso la realtá sia tanto chiara che basti pochissimo per illustrarla !!!



NA TERRA ROXA , / NELLA TERRA VIOLETTA ,
BAIXO DA CAPA NEGRA , / SOTTO LA CAPPA NERA ,
QUE A ARROGÂNCIA / CHE L'ARROGANZA
DO HOMEN / DELL'UOMO
CHAMA / CHIAMA
A SUA AUTOSTRADA , / LA SUA AUTOSTRADA ,
DURMÍA , / DORMIVA ,
SO UM POUCO CANSADA , / SOLO UN POCO AFFATICATA ,
UMA RAIZINHA / UNA PICCOLA RADICE
DE ROSMARINHO , / DI ROSMARINO ,
DO MUNDO / DAL MONDO
AFASTADA / ALLONTANATA
QUASE FOSSE HIBERNADA . / QUASI FOSSE IBERNATA .

TINHA TIDO / AVEVA AVUTO
MUITAS NOITES DE CHUVA / MOLTE NOTTI DI PIOGGIA
Á BARULHA-LHE Á VOLTA ; / A RUMOREGGARLE ATTORNO ;
NOS ESTRONDOS , QUE , / NEI FRAGORI , CHE ,
NA SUA COVA ESCURA , / NELLA SUA FOSSA ,
A CHEGAVAM Á ACORDAR , / ARRIVAVANO A SVEGLIARLA ,
MAR / MARE
E NUVENS / E NUVOLE
PARECIAM-SE JUNTAR . / SEMBRAVANO CONGIUNGERSI .

MAS , / MA ,
AQUEL TEMPORAL , / QUEL TEMPORAL ,
DE GRANDE MEDO / DI GRANDE PAURA
A ENGOLFOU E , / LA INGOLFÓ E ,
ESSA VEZ , / PER QUELLA VOLTA ,
TINHA / ANCHE
A TERRA TAMBEM / LA TERRA
COM ELA / CON LEI
Á TREPIDAR . / TREPIDAVA .

Á MAE NATUREZA , / A MADRE NATURA ,
ORIGEM / ORIGINE
DO SEU DESTINO , / DEL SUO DESTINO ,
PEDIU / CHIESE
COM HUMILDADE / CON UMILTÁ
QUE , LÁ FORA , / CHE , LÁ FUORI ,
UM OLHAR CURIOSO / UNO SGUARDO CURIOSO
A DEIXASSE / LE LASCIASSE
ESPREITAR . / LANCIARE .

FOI ASSIM / FU COSÍ
QUE UMA MÃO / CHE UNA MANO
DO CEU / DAL CIELO
SE BAIXOU , / SI ABBASSÓ ,
O SEU NOME ESCREVENDO / IL SUO NOME SCRIVENDO
NO ASFALTO LAVADO , / SULL'ASFALTO LAVATO ,
E UMA FENDA LIGEIRA , / E UNA FESSURA LEGGERA ,
QUE O SOLO / CHE IL SUOLO
MOSTRAVA , / MOSTRAVA ,
ALLARGOU / ALLARGÓ
MUITO MAIS . / MOLTO DI PIÚ .

NO PROFUNDO DA TERRA / NEL PROFONDO DELLA TERRA
A RAIZ / LA RADICE
JÁ PUDÍA RESPIRAR , / GIÁ POTEVA RESPIRAR ,
TREPANDO-SE / ARRAMPICANDOSI
NO DOMINÍO DO LUGAR , / NEL DOMINIO DEL LUOGO ,
CENTENAS / CENTINAIA
DE FOLHAS PONTUDAS , / DI FOGLIE APPUNTITE
Á CHAMADA DO SOL , / ALLA CHIAMATA DEL SOLE ,
ENVIOU / INVIÓ
PRA REZAR , / PER PREGARE ,
E / E
O CARRO DO HOMEN / L'AUTO DELL'UOMO
NUNCA MAIS / MAI PIÚ
DEIXOU PASSAR . / LASCIÓ PASSARE .

3 commenti:

biondatinta ha detto...

metafora molto toccante.offre decisamente qualche spunto di riflessione...Sei davvero molto brava

VioletPussy ha detto...

una metafora della vita se vogliamo...Compilmenti Carla...Molto bella...

giardigno65 ha detto...

bella, altro che