.

.

.

.

....

....

POTENDO SCEGLIERE , PREFERIRESTE :

NEI FILM , LA NUDITÁ È UM ELEMENTO IMPORTANTE ?

mercoledì 27 giugno 2012

AMO LE DONNE CHE NON SI PROSTITUISCONO !













Contrariamente a quello che mi sarei aspettata , le persone " virtuali " , con le quali mi sono relazionata meglio , nel corso di questa attivitá di Blogger , non sono Escort , e non appartengono , neppure indirettamente , al " mondo " della Prostituzione .
Sono donne e uomini , che non provano invidia , né ammirazione , per quello che faccio , ma che , semplicemente , leggono , con molta apertura mentale , quello che scrivo , non dimenticandosi mai di far uso del loro spirito critico .

A LORO VORREI DEDICARE LE CONSIDERAZIONI CHE SEGUONO :

« È vero che in questo spazio , ho , spesso , tessuto elogi della mia attivitá di prostituta , e posso essere sembrata convinta che , vendere/affittare il mio corpo , con la finalitá di soddisfare chi ne venga a contatto , sia una professione come un'altra , se non migliore di molte altre .
Eppure - ogni giorno che passa - sono piú consapevole di basare i miei ragionamenti su concetti esistenziali che non condivido affatto .
Non credo d'essere assolutamente a favore della misogenia , del patriarcato sessista , né , tantomeno , di quel bieco autoritarismo , che , ancora , vediamo radicato in tanti aspetti di questa nostra Societá .
Quindi - mi chiedo - come posso essere arrivata a considerare la vagina - la mia e quella di tante donne che si prostituiscono in varie maniere - come un oggetto da esporre al mercato , aspettando che il miglior offerente se la porti via ?
So benissimo che , chi compra , si sente autorizzato a possedere l'oggetto , che riceve in cambio d'una quantitá di denaro , o di beni che , a loro volta , posso essere commercializzati .
Ma é mia profonda convinzione che la libertá e l'autonomia siano la caratteristiche piú salienti della mia vita .
Non permetterei mai che il privilegio d'essere una donna disinibita , che non vede la sessualitá come una forma di schiavitú , si trasformi in una condanna , e che , io , finisca per essere un ostaggio , in un gioco per soli uomini , in cui loro si divertono a dettare le regole .
Anche se nutro grande stima di me stessa , e penso d'aver raggiunto un elevato livello di maturitá , a volte mi chiedo se , quando smetteranno di pagare per la mia compagnia , non ne sentiró un contraccolpo psicologico , e se non mi riuscirá difficile mantenere la convinzione del mio valore .
Potró continuare a sentirmi utile ed altruista , pur non avendo piú quelle prove dirette ed evidenti , che , adesso , la mia avvvenenza fisica é in grado di fornire ?  
Come posso pensare , anch'io , che abbia ragione chi afferma che il Sesso é il Commercio piú lucrativo che esista ?
Sono ancora molte le persone condizionate dal millenario retaggio culturale e religioso , che attribuisce a Dio sembianze maschili , e giustifica la creazione della Donna , con il bisogno di offrire all'Uomo una compagna di divertimento .
E , cosí , sarebbe nata la piú " antica professione " , dato che , anche in tempi in cui non avvenivano ancora transazioni commerciali , gli uomini , nella loro ossessionata ricerca della soddisfazione sessuale , si dimostrarono disposti a tutto per ottenerla .
Non sorprende che , d'allora , su queste basi , la storia dell'Umanitá sia stata una sequenza di episodi di violenza ed abuso , ai quali il genere femminile ha , spesso , partecipato nel ruolo di vittima designata .
Spiritualmente parlando , la prostituzione deriva da un concetto innaturale qual'é il Capitalismo , che implica che il denaro abbia piú potere dei sentimenti .
Ma io , prostituta dichiarata , non mi considero affatto un oggetto , che si puó acquistare o rimpiazzare , a seconda delle circostanze .
Dato che  il carattere , l'intelletto , la buona disposizione ed un po' di generositá sono attributi che credo di possedere , mi pare molto riduttivo che , quello che abbiamo tra le gambe , possa venire barattato , considerato una " commodity " ,  merce di scambio .
Di conseguenza , il rapporto sessuale , invece d'essere un'importante manifestazione della nostra umanitá , un'occasione di conoscenza , d'intimitá e comprensione , sarebbe un'attivitá unilaterale , volgare , fine a sé stessa .
Io m'illudo di non essere una macchina che provoca erezioni e dispensa piacere .
Mi pare che , il tempo e le energie che dedico al mio " lavoro " , aiutino qualcuno a riconsiderare il ruolo della prostituta , nel nostro contesto attuale .
Ma , invece di " nobilitare " i miei incontri ,  forse contribuisco anch'io a perpetuare l'idea che l'uomo , in un modo od in un altro , sempre debba pagare per ottenere soddisfazione sessuale .
In questo modo , altro non farei che sminuire me stessa , e tutte quelle donne che si battono per affermare i loro diritti , e , per le quali , la paritá dei sessi é un concetto inalienabile .
Mi rivolgo , quindi , a tutte voi , Care Amiche , che non avete mai nemmeno considerato l'eventualitá d'ottenere qualcosa , in cambio della vostra disponibilitá sessuale .
Non sono in grado di sapere quante siate , ma credo che si possa considerarvi come una maggioranza silenziosa , che non si espone , ma che , con dignitá e coerenza , conosce il proprio valore ed integritá .
Sappiate che vi stimo molto , e che vi voglio bene .
Come pure voglio molto bene a tutti quegli uomini che credono che Sesso & Amore siano indissolubili , e non ricorrono mai ai servizi di noi " Professioniste " , dedicandosi interamente alle loro compagne di vita , che li ricambiano con passione ed entusiasmo .
A tutti dico che io non sono responsabile per i meccanismi che , purtroppo , regolano i rapporti interpersonali in questo nostro Mondo .
Ma , oggi , mi sento di autocriticarmi un poco .
Per favore , non crediate che questa mia umiltá sia fasulla e pretenziosa , determinata dal bisogno d'allargare gli orizzonti del Blog , e dalla speranza di raggiungere piú persone , offrendo a tutti motivi per leggerlo .
No , no , ho solo espresso doverose precisazioni , di cui m'assumo la totale responsabilitá .
Non smetteró di prostituirmi , ostentando un atto di estrema coerenza .
È mio desiderio , peró , che valori morali d'enorme importanza vengano enunciati , anche qui , con la dovuta considerazione , e che si rafforzi il concetto che siamo tutti esseri umani impegnati a migliorarci , ad aiutarci reciprocamente , e non ad osteggiarci in assurde guerre ideologiche .
Ho bisogno d'amicizia ed affetto , tanto quanto voi . »







  
        
  

12 commenti:

SEXO Y FETICHES ha detto...

Sin duda, lo que tu mencionas es cierto hemos llegado a un punto donde muchos piensan que el poder, el dinero, los negocios esta por encima de cualquier cosa y de cualquier persona. He visitado algunas ocasiones algunos "Tabledance" y no entiendo la actitud de muchos hombres al tratar a las mujeres como objetos, ciertamente estas pagando por algun tipo de placer, mas no por su dignidad, finalmente son personas como nosotros, como cualquier otra mujer que merece respeto; en una ocasion me sente a platicar con una chica y la vida que me conto no es diferente a la vida de los demas.
Tristemente esto se refleja en muchas otra cosas, pagamos pensando que eso lleva nuestros derechos por encima de los demas, el dinero no compra la dignidad, el respeto, ni los sentimientos de las personas.
Admiro tu forma de pensar, aun dedicada a una profesion como la prostitucion, sabes mantener en alto los valores, el respeto, el derecho a elegir siendo respetado, la libertad de elegir.
Como puedes llamar a un pais de primer mundo, cuando en el interior el respeto y la libertas de algunos es atropellada. es responsabilidad de todos como tu dices, apoyarnos, guiarnos o hacernos entender.
Te cuento que yo si he pagado por sexo, pero entiendo que el respeto hacia la otra persona y su dignidad siempre permanecen ahi, nada de eso cambia.
creo que a nadie le gustaria ser tratado de diferente manera por su profesion, o que en cada pais nos trataran distinto, el buen trato debiera ser igual entre todos nosotros.
muy interesantes tus comentarios, que tengas un excelente fin de semana.

★MaRiBeL★ ha detto...

_____▒▒▒▒▒_____▒▒▒▒▒
____▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒
___▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒
____▒▒▒▒▒▓▓▓▓▓▒▒▒▒▒
_▒▒▒▒▒▒▓▓▓▓▓▓▓▒▒▒▒▒▒
▒▒▒▒▒▒▒▓▓▓▓▓▓▓▓▒▒▒▒▒▒
_▒▒▒▒▒▒▓▓▓▓▓▓▓▒▒▒▒▒▒
____▒▒▒▒▒▓▓▓▓▓▒▒▒▒▒
___▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒
____▒▒▒▒▒▒▒_▓▒▒▒▒▒▒▒
_____▒▒▒▒▒_▓____▒▒▒▒▒
______▒▒▒__▓______▒▒▒
____________▓
___▓▓▓____▓
_▓▓▓▓▓▓_▓
▓▓______▓▓
_▓_______▓__▓▓▓▓▓
__________▓_▓▓▓▓▓▓
__________ ▓▓______▓▓
__________ ▓________▓
__________▓
___████████████
_____█████████
_____█████████
______ ███████
______ ███████
Feliz fin de semana!
★MaRiBeL★

fenicecherisorge ha detto...

Pensavo una cosa. Ci ho pensato tanto, e alla fine sono convinta di aver capito come funziona. Semplicemente: chi giudica è invidioso. Invidia una libertà, un essere se stessi che non gli appartiene. Chi sbaglia, mi sa, è chi si risente di essere oggetto di giudizio. Perchè a ben pensarci, alla fine, chi giudica fa solo una gran pena.

pincocarla ha detto...

Eh Sí .. l'invidia é una brutta bestia , che -hai ragione- dovremmo ignorare il piú possibile .
Aggiungerei che tutto il processo , questo Circolo-Vizioso , s'origina e termina nel nostro Egoismo esasperato !!
Non scopro nulla -lo sooo- ma conviene sempre ricordarci dei nostri difetti ed invitare a migliorarsi ;-P

Dum Marco ha detto...

Solo un principio posso considerare valido e assoluto (anche se in alcune culture non è così... e quindi "giustificabile"), non far del male, per il resto credo che sia giusto che ognuo viva il proprio essere come meglio crede.
Non giudico per natura, perchè come ogni tanto ripeto ad una persona a me cara.... ciò che io non faccio non vuol dire che non lo farei o che in pasasto non lo abbia gia fatto.
Il mal pensare è frutto solo di ignoranza o mancanza di coraggio.

pincocarla ha detto...

Marco ,
Tu condividi i miei principi piú profondi !!!
Se vuoi , ti posso mandare una Tessera di " Adepto Speciale " , che , oltre ad essere firmata personalmente da me , dá diritto ad innumerevoli sconti e facilitazioni in tutte le catene commerciali di mia proprietá .. ;-P

DumMarco ha detto...

"Adepto Speciale" .... onorato ma in questo caso sarei anche un adepto di me stesso ;-)
Valgono ugualmente gli sconti? :-P

pincocarla ha detto...

Marco ,
mi piace il modo che utilizzi per presentarti a noi : sai bene che amo l'individualismo e la difesa della propria personalitá ...
Cosí peró non solo ti fotti gli sconti ... non t'invieró nemmeno la divisa-sociale ed , a Natale , niente ricordini ... ;-P

DumMarco ha detto...

Ecco... lo vedi, a dire ciò che si pensa ci si rimette sempre ;)
Cavolo io già avevo messo in conto i pensierini ;)

Paola Viccini ha detto...

Intanto mi scuso per averti considerata un uomo. Forse Led , lo facevo più maschile, e spero mi perdonerai. Per il resto credo che chi giudica gli altri senza sapere il perchè delle scelte, non sia persona da considerare minimamente.

LED ha detto...

Nel 2012 , quando questo Post fu scritto , il mio personaggio era Carla .
Ma , Paola , non devi assolutamente scusarti !!
Al momento , il personaggio é un'altro e potrebbe benissimo essere maschile .
Quello che piú conta é il modo d'affrontare gli argomenti ed il dibatto che generano .
E mi pare che , in questo senso , tu & io , indipendentemente dal genere del nostro corpo , siamo molto in sintonia , vero ?

Paola Viccini ha detto...

Direi proprio di sì LED.Infatti non a caso ti sono venuta a cercare, e sinceramente parlando mi sarebbe dispiaciuto non vederti più.