.

.

.

.

....

....

POTENDO SCEGLIERE , PREFERIRESTE :

NEI FILM , LA NUDITÁ È UM ELEMENTO IMPORTANTE ?

lunedì 14 giugno 2010

NUOVI ORIZZONTI ???


Wendy é - indiscutibilmente - un " personaggio " a cui si potrebbe dedicare un intero Blog , tante sono le sue " sfaccettature " interessanti , e le attivitá , di ogni genere , da lei intraprese o , comunque , prese in considerazione .
Mi scuso di non poter dire lo stesso di Peter , suo figlio .
Non ho avuto ancora occasione di incontrarlo personalmente : al telefono , mi é parso gioviale ed educato , ma sappiamo come sia superficiale questo tipo di contatti ..
Anche se penso che presto raggiungerá - in sintonia con la madre - un livello di personalitá e comportamento davvero degni di nota , il suo " ruolo " - per quanto mi riguarda in questo spazio - sempre verrá confinato ad essere " accessorio " , subordinato alla prepotente volontá di Wendy .
Probabilmente gli faccio un grande torto , relegando il suo apporto fino a renderlo quasi strumentale , opportunista , ed esaltando i lati " femministici " del rapporto sbocciato in quella famiglia .
Si consideri - peró - che io sono una donna , e per di piú bisessuale , con accentuate tendenze lesbiche , e - pertanto - si applichi la dovuta benevola tolleranza nei miei confronti , Grazie !!
Potrei venire accusata di mancanza di obiettivitá , e corro , comunque , il rischio di non rendere totale giustizia , a quelle complesse situazioni , che mi sono intestardita a volervi descrivere qui .
Perció , e anche per offrirvi una maggiore " Varietá " di argomenti , accantoneró Wendy per qualche tempo , privilegiando alcune mie esperienze dirette , derivanti da recenti episodi , avvenuti nell'adempimento del mio " Lavoro " ..

Si parla spesso ( ed anche a sproposito ) di " FETICISMO " - sia in alcuni Blog , come il mio , che si dedicano ad aspetti della sessualitá , che in altri spazi , piú abrangenti , dove lo si analizza come " Fatto-di-Costume " .
Premetto che , pur considerandomi di mentalitá estremamente aperta e tollerante , non ho mai riscontrato , nella mia connotazione psicologica , una particolare propensione per attivitá , che possano venire catalogate sotto quella etichetta .
Posso - peró - trovarmi coinvolta in situazioni , non di mio particolare gradimento , e per le quali non provo che una minima attrazione .
Se ció accade , é quasi esclusivamente per soddisfare le fantasie sessuali di chi mi sceglie , e mi retribuisce , appunto per questa finalitá .
Anche se non di mia iniziativa , é con grande curiositá e con interesse " quasi " scientifico " , che mi " calo " in un " Mondo " , che rivela risvolti " insoliti " , se non altro agli occhi di chi lo conosce solo superficialmente .
Come introduzione , l'argomento di oggi apparirá , forse , troppo futile e banale .
Non a caso - peró - eviteró , in questo primo approccio , di descrivere azioni e persone che costituiscono il " nocciolo-duro " del Feticismo .
Per loro nutro la massima considerazione , e , solo quando mi sentiró nella giusta
disposizione , mi permetteró di presentarli qui .
Lo faró , senz'altro , con il dovuto rispetto e la comprensione che si meritano , sperando di non attirarmi le loro ire , e di servire la Veritá , non alimentando equivoci e facili ironie .
Adesso - invece - mi preme di enfatizzare un'altro aspetto della questione .
Vorrei dimostrarvi come i " Trends " - le mode - e i lati commerciali che li accompagnano , possano inquinare , fin quasi a ridicolizzarle , anche genuine aspirazioni di libertá ed espressione sessuale .
Non che io sia totalmente immune da questa debolezza , che i Media e specialmente Sites appositi , contribuiscono continuamente ad alimentare , creandomi " false necessitá " , che loro si offrono di soddisfare .
Mi riferisco , per esempio , a " Gioielli Erotici " che , anche se di gusto discutibile , io - proprio in questi giorni - sto considerando di acquistare , per movimentare un po' l'aspetto " intimo " , che io possa presentare a clienti particolarmente esigenti in materia ..
Pare - infatti - che la mia Patatina-Pelata giá non sia estremamente " di Moda " , se non accompagnata da un filo d'oro o di cuoio lavorato , adornato con fibbie e pendagli allusivi , che ne mettano in risalto l'aspetto e le proporzioni , e le conferiscano un'aria esotica e misteriosa , degna di un Harem medio-orientale .
Bene , gli stessi Sites che commercializzano Toys e Gioielli per noi donne , presentano anche vari articoli per uso maschile .
Vedendo illustrate " Cinture-di-Castitá " per maschietti - se non altro per " Par-Condicio " - mi trovo d'accordo con la loro esistenza , pur credendo , ovviamente , che le motivazioni non siano le stesse che portarono nel Medio-Evo , al tempo delle Crociate , alla " esigenza " del corrispettivo di uso femminile .
Pensavo , peró , che , MAI-E-POI-MAI , sarei entrata in contatto diretto con un oggetto del genere - a meno di non organizzare io qualcosa di speciale per una persona , con cui condividessi qualcosa di piú profondo , che un semplice " rapporto di lavoro " .
Ma la Vita si diverte a sorprenderci , e , spesso , lo fá proprio , quando si ha la convinzione di avere tutto sotto controllo , e di avere considerato tutte le possibili eventualitá , non é vero ??
Quella sera , a cena nel Ristorante , che molti considerano il piú famoso di Lisbona , seduto davanti a me , mi trovai un uomo sulla quarantina , che chiunque direbbe " estremamente normale " , convenzionale .
Certamente non una persona che ci si volti a guardare per la strada o che , in qualche modo , suscitasse sentimenti di curiositá , neppure in una come me , che ammetto essere quasi morbosa in materia .
Niente di eccentrico nel suo abbigliamento , pettinatura " executive " da manichino laccato .. niente gioielli - a parte la " Fede " portata con imbarazzo - nemmeno un tatuaggio discreto o l'ormai abusato orecchino .
Un uomo qualunque , di quelli che , di solito , incontriamo in un Ufficio Professionale o , forse , all'uscita del Parlamento .
Passammo una piacevole serata in intensa conversazione , che assunse toni anche concitati , quando commisi l'imprudenza , di entrare nel terreno minato della Politica .
Ma - prontamente uscitane - avviai il discorso , dove sapevo che avrei avuto le carte migliori da giocare .
Sembró sí interessato a discutere di sesso , ma riveló , quasi subito , una mentalitá piuttosto bigotta e meschina al riguardo .
Potete , quindi , immaginare l'idea che mi fossi costruita di lui , come partner sessuale , con cui avrei dovuto condividere la notte .
All'arrivo nella Camera dell'Hotel , da lui prenotato ( disse che avrebbe preferito portarmi a casa sua , ma che " non c'erano le condizioni propizie " .. ) , chiesi di utilizzare la Toilette e mi assentai per una decina di minuti .
Utizzai quel tempo concessomi , non tanto per rinfrescarmi o rendermi piú attraente , ma , soprattutto , per un " Training Autogeno " , che mi motivasse a partecipare ad una seduta-di-sesso , con un uomo , per il quale non provavo nessun interesse od attrazione .
Raggiunto un appropriato spirito professionale , ed indossando una Nighty di Seta Rosa - di certo non disegnata da una donna o concepita per comoditá - mi accinsi a raggingerlo a letto , dove giá si trovava , comodamente allungato , di fronte al televisore .
Quello che incontrai , é difficile da descrivere qui .
Si intuiva un rigonfiamento delle lenzuola , all'altezza di dove , solitamente , gli uomini che accompagno , dimostrano apprezzamento per la prima-visione che concedo loro , o per l'aspettativa , di quanto possa avvenire di conseguenza .
Mi parve si trattasse di un estremo coinvolgimento , di organi sessuali di dimensioni ragguardevoli , e giudicai l'eventualitá un poco preoccupante .
Temevo - infatti - di dover affrontare un rapporto doloroso , dato che non mi sentivo adeguatamente lubrificata ancora .
Decisi , comunque , di offrirmi a lui , come sottointeso dall'accordo tacito , che so di dover accettare , per guadagnarmi il compenso che ricevo .
Stiracchiandomi , gli mostrai come fossi invitantemente nuda sotto la camicia-da-notte , scostai , poi , le lenzuola , nell'intento di sedermi a cavalcioni , proprio dove evitavo accuratamnete di guardare .
Sapevo che , per questioni anatomiche , non sempre la fortuna mi assiste e , a volte , puó essere doloroso farmi penetrare da un pene " fuori-misura " , ma , comunque , preferivo non spaventarmi eccessivamente , guardando cosa mi aspettava ..
Diciamo che , mi stavo consegnando a quel " coso " , in totale incoscienza .
Speravo che il primo contatto non fosse troppo spiacevole e provocasse in me quella catena di reazioni , che , di solito , porta a bagnarmi , al punto di minimizzare qualsiasi fastidioso attrito si venga a provocare .
Come ulteriore precauzione , invece di tastare con le dita e " misurare " il possibile impatto di quell'oggetto , che mi accingevo ad introdurre in me , concentrai le dita di entrambe le mani , per spalancarmi le labia , e " far posto " ad ogni evenienza .
Ma la sensazione , inaspettata , che accompagnó un freddo , metallico , contatto , come se stessi infilandomi dentro una superficie artificiale , tanto estranea alla mia natura biologica , immediatamente mi invitó a desistere da qualsiasi altro movimento .
Sollevandomi , vidi distintamente di cosa si trattasse .
Quell'uomo , che non aveva pronunciato una sola parola da quando ero ritornata dal Bagno , " indossava " una specie di lucchetto intorno al suo sesso .
Pensai immediatamente si trattasse di uno scherzo , anche se , in tutta sinceritá , mi parve assurdo , che si potesse ingaggiare una Escort , per attuare un giochetto buffo , tanto puerile e poco produttivo .
Quella struttura di metallo brunito , oltre a proteggere la " castitá " del malcapitato , che osasse infilarci dentro una parte cosí preziosa del suo corpo , chiaramente esercita una costrizione , che definirei disumana .
L'asta del pene , infatti , viene obbligata ad assumere una specie di curva all'indietro , che impedisce sí qualsiasi rapporto sessuale , ma deve provocare dolori lancinanti , quando sorga il desiderio di sviluppare un'erezione .
Ed era appunto quello , che si stava verificando , in quel momento .
Quasi mi vergognai di aver assunto un atteggiamento esplicito , seducente e di aver contribuito a provocare - anche se involontariamente - maggior sofferenza .
Cercai di rimediare , offrendomi di liberarlo , per , poi , lasciare che si soddisfasse appieno .
Pensavo fosse quella la finalitá di tutta quella messa-in-scena : un dolore provocato , che dá - prima o poi - adito al piacere , come si impone , per chi é praticante di BDSM .
Il mio cliente - invece - non mi mostró nessuna chiave , che potesse aprire quel marchingenio .
Rimase tutta la notte voltandomi le spalle , insensibile alla mia presenza , o per lo meno , non in grado di sfruttare la disponibilitá sessuale , che gli offivo dichiaratamente .
Si alzó , un paio di volte , nel cuore della notte , perché l'ingestione eccessiva di bibite alcoliche cosí gli impose , rendendo necessario urinare , piú di quanto fosse sua abitudine .
In entrambi in casi ritornó a letto , senza essersi potuto adeguatamente asciugare , e mostrandosi a disagio , per quanto potessi pensare io della sua mancanza di igiene .
Cercai di essere tollerante e comprensiva , e di non evidenziare ulteriormente l'assurditá di atteggiamenti , che non riuscivo ad interpretare positivamente .
Al mattino , osservai come , rivestendosi , lui riponesse , con cura nei Boxer , quella macchina infernale , di cui mi sfuggiva l'utilitá e significato .
Ebbi , allora , la netta sensazione che , una smorfia , sul suo viso solitamente inespressivo , potesse rivelarmi un messaggio segreto .
Nell'ascensore che ci portava giú alla Sala del Breakfast , sentendolo appoggiarsi a me , come per ritrovare un equilibrio perduto momentaneamente , e fremere , poi , senza apparente motivo , mi sorpresi davvero a pensare che quel vago profumo amaro , che , solitamente , associo agli umori che concludono un rapporto sessuale , potesse provenire da un groviglio illogico di metallo e carne consenziente .

2 commenti:

carmen Silza ha detto...

Interesante tu bloc...buenas noches besicos...

biondatinta ha detto...

ciao carla, grazie per la tua attenzione al mio blog, sei carinissima!!
questa che racconti in questo post è davvero una storia incredibile, ma il mondo è bello perchè è vario, no?
un abbraccio