.

.

.

.

....

....

POTENDO SCEGLIERE , PREFERIRESTE :

NEI FILM , LA NUDITÁ È UM ELEMENTO IMPORTANTE ?

giovedì 30 aprile 2015

IL LAVORO CHE SPETTA ALL'UOMO ...








Il lavoro che spetta all'Uomo non é quello di costruire montagne , mari o deserti .
Scavando fiumi , spostando macigni , innevando pendii per finalitá ricreative , apprendiamo molto poco dalla Natura .
C'illudiamo di poterne annullare gli effetti , ma non diventiamo piú poderosi del Creato .
Il lavoro a cui l'Uomo é destinato , non prevede sforzi ciclopici , imprese mirabolanti .
È null'altro che un processo d'apprendimento , graduale e progressivo , che permette d'arrivare a conoscere i propri limiti .
Si realizza ogni giorno , soprattutto quando entriamo in contatto con chi ostacola e disprezza , finge d'amarci , per poterci depredare piú facilmente , o premia per corrompere .
Siamo lavoratori disonesti , quando evitiamo di riconoscere le sofferenze , e gli sforzi , di coloro che accolgono le nostre opere .
Dovremmo concedere a tutti occasioni per compiere qualsiasi attivitá , senza crederci piú capaci o motivati .
Daremmo , cosí , un passo importante verso la totale realizzazione del compito che c'é stato assegnato .

                                                           Consigli spirituali trasmessi il 23 di Marzo passato .







mercoledì 29 aprile 2015

MECCANISMI UNIVERSALI










Se non si capiscono i meccanismi universali , é estremamente difficile estrarre il significato d'ogni situazione terrena .
Si rischia di rimanere lontani dall'essenza , sempre occulta a chi cerca di percepirla come oggetto materiale .
Quando s'attraversano mari tempestosi , onde gigantesche mettono a repentaglio la navigazione , trasformandola in un'ardua battaglia .
Ma , basterebbe immergersi , per sottrarsi alla minaccia che si scatena alla superficie .
Sotto i flutti violenti , regna sempre totale serenitá .
Cosí come all'interno d'ogni vicenda umana , di cui avvistiamo soltanto l'involucro .
Esercitiamoci ad estrarre , da apparenti disgrazie , quella pace incontrastabile , che risiede all'interno .
Ne risulterá anche un riavvicinamento al luogo delle nostre origini , tolleranza , e comprensione della sofferenza , che attenaglia chi non sa guardare avanti .
Scoprendo quanto sia inutile recriminare e disperarsi , ci prepareremo ad acquisire una forza che assomigli all'invulnerabilitá degli spiriti delle stelle .

                                                                     Messaggio spirituale del 7 Marzo .







martedì 28 aprile 2015

CRESCONO PER CADERE ...









Le foglie crescono per poi cadere .
Brulicano d'attivitá , raccolgono luce e calore - durante alcuni mesi - prima di ritrovarsi scaraventate ad imputridire e dissolversi sul terreno , per fornire alimento che renda la pianta piú robusta e sana .
Riunite , costituiscono un'immagine di grande significato universale : sono anelli d'una grande catena senza fine , che propaga la vita in modo perpetuo , indispensabili pennellate che illustano la bellezza del creato .
Impariamone la lezione .
Durante i temporali , manteniamo la calma , lasciamoci sballottare , ma senz'allentare la presa , aspettando , con pazienza , che torni il sereno .
Soltanto quando la stagione l'imporrá , cadremo al suolo , ritornandogli il favore d'averci nutrito e cresciuto .
Ma - prima d'allora - rigogliosi , approfittiamo di tutto lo splendore che si gode guardando in alto , verso il sole !

                                             Messaggio Spirituale del 18 Aprile .






lunedì 27 aprile 2015

UMILI RADICI ...






Gli alberi , mentre protendono braccia al cielo per godersi il tepore solare , s'assicurano fermamente al terreno , allungandosi anche verso il basso .
Il loro comportamento ci serve da esempio per illustrare la condizione umana .
Siamo tutti tramiti , che collegano il Superiore all'Inferiore .
In noi , coesistono elevate aspirazioni e meschine necessitá materiali , nobili propositi e deprecabili atteggiamenti , Amore ed egoismo .
Invece di vergognarci delle umili radici , accettiamole come necessarie alla stabilitá della nostra costruzione .
Grazie a loro , non ci facciamo risucchiare da sogni irreali , che ci scaraventerebbero dove siamo ancora impreparati a stare .
Sono le debolezze e gli errori , che offrono alla vita un equilibrio che permette d'elevarsi verso l'Alto .
Le qualitá celesti che sventoliamo , hanno bisogno di piedi infangati e callosi , che sopportino la fatica , per portarci lontano .

                                                        Consigli spirituali ricevuti il 13 aprile .






domenica 26 aprile 2015

PROVATE A BUSSARE








Chi non osa bussare alla porta di casa , deve accettare di rimanere fuori , al freddo , per lungo tempo .
E , se - per orgoglio o vanitá - evita di chiedere aiuto , di certo soffrirá piú di quanto si meriti .
Siamo tutti fiori che sbocciano sullo stesso ramo , ci scambiamo linfa vitale , per attingerne splendidi colori .
Quando siamo in ambienti degradati e vili , dobbiamo far uso dell'Amore per nobilitarli .
È imperativo , soprattutto , non prescindere da chi li condivide con noi .
La cooperazione tra coloro che si sentono svantaggiati , spesso produce un drastico declinio della sofferenza , la quale - se condivisa - appare meno ostile e spietata .
In una dimensione meno densa , é piú evidente l'efficacia d'ogni piccolo mezzo propulsivo destinato a fornire soccorso .
Anche se , sulla Terra , sono molto infrequenti i tentativi analoghi , vanno incoraggiati nel cuore di tutti noi .
Producono concatenazioni d'eventi , che nessuno puó arrestare .
La fontana della Luce irrobustice di piú chi é consapevole della propria debolezza .
Ma , soltanto chi aspetta pazientemente un amico prima d'abbeverarsi , ha capito come contagiarsi di felicitá eterna !

                                                                  Messaggio spirituale del giorno 11 Aprile .







venerdì 24 aprile 2015

LAVAGNA NERA !










È s'una lavagna nera che appaiono le parole che decidiamo di scrivere .
Cosí avviene durante ogni esistenza terrena , che deriva direttamente dalle scelte di chi la protagonizza .
Smettiamo quindi d'attribuire ad altri la responsabilitá d'azioni scellerate , o d'accusare circostanze sfavorevoli , per gl'insuccessi che c'affliggono .
Ammettiamo apertamente quando sbagliamo , per ravvederci , utilizzando l'errore come monito ed incentivo , invece d'accanirci in opere di disinformazione .
Ma facciamo abbondante uso di pazienza e comprensione verso noi stessi .
Non é colpevolizzandoci , che diventeremo migliori .
La realtá sulla Terra implica molta ignoranza ed incapacitá , di cui si deve prendere atto .
Senza - peró - sentirsi sminuiti o inadeguati .
Sí , perché il processo di crescita avviene proprio attraverso le difficoltá create dalle nostre limitazioni .
Se fossimo giá perfetti , non si renderebbe necessario sperimentarsi , e vagliare diverse possibilitá di comportamento .
Accettiamo , perció , l'imperfezione come stimolo costante , e garanzia di miglioramento futuro .

                                                           Messaggio psicografato il 15 Marzo .








giovedì 23 aprile 2015

QUELL'ALTO MURO DI PIETRA ...










Quell'alto muro di pietra che rattrista l'orticello dove coltiviamo la vita , l'abbiamo costruito noi stessi .
Credendo di chiuder fuori estranei e malintenzionati , di sconfiggere venti gelati e prepotenti , rintuzzare l'aggressione delle sabbie del deserto avanzante , abbiamo creato un luogo inospitale e lugubre .
Non é in solitudine che potremo avanzare molto .
Le barriere che poniamo agli altri , servono soltanto a tarpare ogni nostro slancio , stendono un fitto velo d'ombra , che finisce per imprigionarci , inghiottendo anche il buon umore .
Lasciamo circolare la brezza del mattino , schiudendo le finestre , sventolando il nostro cuore , incuranti del rischio di prendere un raffreddore !
È cosí che attireremo Amore .
Ricordiamoci che la corazza costringe chi l'indossa , e che , per muoversi agilmente , conviene liberarsi da indumenti ingombranti .
Allo stesso modo , per essere utili a sé stessi , ed al prossimo , abbattiamo pareti , spalanchiamo cancelli , accogliamo tutti come ospiti graditi .
L'orticello dará un raccolto abbondante , soltanto se non ci costruiremo attorno una muraglia ...

                                                              Messaggio psicografato il 26 Marzo scorso .







mercoledì 22 aprile 2015

IL FRANTOIO .










Pesante e massiccia , la pietra del frantoio é sempre benevola , perché spreme il prezioso succo dalle olive .
Nel cosmo , molte presenze rocciose s'incaricano d'estrarre energia da minuscole entitá , che accorrono , a miriadi , per svuotarsi .
Nell'anima umana convivono macigni e frutti generosi , allacciandosi in una danza costante .
Se il movimento é armonico e ben studiato , si produce il viatico che lenisce ogni dolore , ed alimenta la speranza .
Ma - se prevale l'aggressione della materia piú grezza ed opprimente - ci lasciamo schiacciare in modo certamente disastroso .
Invece di distillare la linfa del cuore , da sotto il peso di preoccupazioni inopportune ed arroganti , sgorgherá un'inesauribile fonte di lacrime .


                                                             Messaggio psicografato il giorno 9 Aprile scorso .




martedì 21 aprile 2015

FIORE DI PENSIERO !!!










Sulla scena terrestre , ogni fiore s'affaccia se viene bene accolto , quando la temperatura é propizia .
Come chi organizzi l'avvicendarsi dei panorami , scegliendo forme e colori appropriati , la Natura deve adeguarsi alle condizioni che incontra , anche se , a volte , si manifesta in modo dirompente .
Ma , altrove , tra le stelle , un mazzo di gladioli puó sbocciare dovunque , apparire di sorpresa , e svanire poco dopo .
In quella dimensione , non si coltivano giardini , non si semina , né s'interferisce con la crescita delle piante .
Il pensiero é l'elemento sovrano , autoritario , che s'incarica d'abbellire l'ambiente , ed agisce senza impedimenti .
Nel conservatorio celestiale , fiori impalpabili e trasparenti , sono stimoli contemplativi , indicano la direzione da seguire .
Accettiamone l'invito , pur se siamo ancora su sentieri fangosi che ritardano il passo .
Ogni petalo di rosa contiene un'intera galassia , in lacrime di rugiada affogano mille soli , eppure noi vediamo soltanto l'ombra che ci portiamo dietro .

                                                              Comunicazione spirituale del giorno 19 Marzo scorso .








lunedì 20 aprile 2015

MESSAGGI MASCHERATI ...









Le comunicazioni che arrivano dallo Spazio non incontrano barriere , si trasmettono istantaneamente , raggiungono sempre un destinatario , che sa farne buon uso .
Al contrario , sulla Terra , gli umani inviano e ricevono molti messaggi mascherati , equivoci ed indecifrabili .
Derivano da un egoismo fine a sé stesso , che puó produrre soltanto frutti avvelenati , anche se , spesso , succulenti ed appetitosi .
Diffidiamo delle parole , sono pericolosissimi elementi creati per confondere , dato che spiegano molto poco , vengono strumentalizzate ad ogni momento , s'insinuano nella mente , per non uscirne mai piú .
Non facciamoci contagiare dal loro uso smodato .
Soprattutto , non illudiamoci di saperle interpretare , neppure quando ci sembrano innocue .
La bontá non si misura in chilometri , grandi discorsi aggiungono ben poco alla realtá delle azioni .
Sono meri istrumenti di seduzione , al cui fascino é difficile resistere .
Le comunicazioni che contano , illuminano e determinano , non sono né verbali , né scritte , raramente ci giungono attraverso canali mediatici , o colloqui amichevoli .
Ci vengono da chi ci ama veramente , e non intende manipolarci la coscienza ...

                                                     Messaggio psicografato il giorno 25 di Marzo .






sabato 18 aprile 2015

MARTELLANO L'UDITO






Martellano l'udito i rumori che non ci sono familiari .
Fanno parte d'un ambiente a noi estraneo , che ci confonde ed impaurisce .
È perché ignoriamo che possiamo espanderci oltre ogni barriera .
Dovremmo vivere in ogni luogo con naturalezza , senza mai sentirci disadattati .
Invece , ci confiniamo in una casa angusta , rinchiudendoci dentro , insieme ai pochi che accettano la nostra compagnia .
L'insicurezza conduce all'esilio volontario .
Se apprendessimo a volare con la mente , l'orizzonte ci si spalancherebbe , e molti condizionamenti sparirebbero .
Ricordiamoci bene che la nostra patria é l'intero Universo , non si limita a quattro mura intonacate .
La dimora temporaria , a cui c'affezioniamo , equivale al corpo che animiamo : serve soltanto per ripararci dalle intemperie .
È altrove che c'aspettano a braccia aperte !
Proprio dove rumori strani martellano l'udito .

                                                                                Messaggio spirituale del 17 Febbraio .




venerdì 17 aprile 2015

STRIDONO LE PIETRE








Mentre le pietre stridono fragorosamente , il tuono impone la sua cupa voce , ed urla assordanti invadono l'ambiente , nel cuore possiamo mantenere silenzio assoluto .
Qualsiasi rumore é soltanto una manifestazione d'un mondo , a cui apparteniamo in maniera molto superficiale e transitoria .
Non é lí che ci dobbiamo sistemare e cercare comoditá - conviene ricordarselo sempre !
Siamo spiriti in breve escursione sulla Terra , dove é comune venire disturbati dal clamore generale .
Cerchiamo di trasformarlo in motivo d'elevazione morale , imparando ad astrarci da quanto possa provocare fastidio ed apprensione .
La voce dell'Amore non potrá mai venire zittita , s'imporrá sempre a qualsiasi fonte sonora , per quanto penetrante ed acuta sia .
Molti nostri fratelli conoscono soltanto un modo per lamentarsi , e procurare attenzione .
Producono esplosioni emotive rimbombanti , disturbando la quiete di tutti , perché si sentono soli ed inutili .
Sono portatori di grandi frustrazioni e dolori , che credono di mitigare urlando ed offendendo l'udito di chi si ferma ad ascoltarli .
Abbiamone compassione , ma - per non lasciarci assordare - ovattiamo le orecchie , collegandole ad una musica celestiale , e sfoggiamo il migliore dei nostri sorrisi .

                                                                       Messaggio spirituale ricevuto il 2 di Marzo .





giovedì 16 aprile 2015

FALSA PARTENZA ...








Si corre per raggiungere traguardi , ma anche per sfuggire a pericoli imminenti .
Qualunque il motivo , muoversi é fondamentale per non impantanarsi nelle situazioni della vita .
È dinamica che nasce e si propaga dal cuore , laddove la coscienza imprime l'ordine di partire .
Corsa che non concede pause , va vissuta senza tremore , assoporata ad ogni istante , anche quando non capiamo dove ci stia portando .
Richiede - peró - un periodo d'ambientamento , senza il quale sarebbe prematuro , e disastroso , affrontare gli alti ostacoli del percorso .
Prepariamoci , poco a poco , prima di lanciarci a passo sfrenato , in una competizione contro il tempo e noi stessi .
Mettersi in moto tardivamente costituisce errore molto meno grave d'una falsa partenza .

                                                                    Messaggio psicografato il giorno 12 Aprile .




mercoledì 15 aprile 2015

STELLE !!!






Nell'antichitá , senza l'aiuto delle stelle , nessun navigante avrebbe mantenuto di notte la rotta prescelta .
Ai tempi attuali , gli astri non si limitano a fornire orientamento , occupando una posizione specifica nel cielo .
Molto maggiore di quanto si creda é l'influenza ch'esercitano su chi abita la Terra .
È un fenomeno ben conosciuto , quello dell'attrazione reciproca di tutte le masse in movimento cosmico .
Ignota a molti - peró - é la forza siderale , prodotta dal pensiero collettivo degli occupanti d'un corpo celeste .
Eppure , puó deviare l'orbita d'un pianeta , o la destinazione finale delle galassie .
S'aggiunga che , tutto la spazio interplanetario é densamente popolato , anche se in modo impercettibile all'occhio umano .
L'intero Universo é una macchina , che si muove ed agisce per volontá d'un infinito numero di esseri spirituali , a cui il Supremo Amore concede d'interagire costantemente .
Ogni notte , sollevando lo sguardo , decidiamoci ad entrare in comunicazione telepatica , con chi ci sta osservando da molto lontano , e si preoccupa per il nostro bene .
Smetteremo - cosí - di considerare la volta celeste come elemento avulso alla Terra , ed a noi irrangiungibile , un sipario decorativo del nostro teatrino notturno .
È lí che siamo diretti , tutti - ricordiamocelo sempre !!

                                                                    Messaggio psicografato del 26 Febbraio .





martedì 14 aprile 2015

UN SEME DI GIRASOLE ...











Se , un solo seme di girasole sfuggisse all'attrazione terrestre , stravolgerebbe il cosmo . macchina molto complessa , che non sbaglia mai .
Ogni minima presenza , particella subatomica e vibrazione , a noi impercettibile , contribuisce in modo determinante all'equilibrio Universale .
Rendiamocene conto , smettiamo di cullarci in un'ignoranza ormai anacronistica .
Anche se il Creato non s'aspetta alcun nostro riconoscimento , c'aiuterebbe ammettere d'essere parte d'un contesto perfetto .
Piú che doverosa manifestazione d'umiltá , sarebbe ragione di speranza , ed incentivo al miglioramento .
Infatti , é nella consapevolezza che ci dobbiamo ubicare per crescere .
Il dubbio puó soltanto perderci , o invogliarci a desistere , annullando gli effetti anche degli sforzi piú generosi .
Consideriamoci , allora , degni della grandezza che ci ospita , pur se sembra che siamo ininfluenti .
Possiamo diventare enormi , decisivi , quanto ogni fenomeno Universale .
Coltiviamo , con assiduitá , il compito di crederci .

                                                          Messaggio psicografato il giorno 12 Marzo scorso .





lunedì 13 aprile 2015

PROPELLENTE INTERPLANETARIO ...










Quante parole si scrivono , ogni giorno , nel libro destinato alle fiamme , quanti sassi lanciamo nel mare immenso dell'abbandono .
Basta un granello fuori posto , per bloccare il piú sofisticato dei meccanismi .
È soltanto facendo uso di maggiore giudizio , che ne possiamo impedire la rovina .
Conviene considerare - peró - che , la complessitá dell'Universo , confina la Terra ad un ruolo poco preminente .
Ogni oggetto che , lí , vi puó apparire importante e significativo , perde qualsiasi valore , se lo si osserva da un'altra galassia .
L'unico propellente , che rende sicuro il viaggio interplanetario di tutti , si chiama Amore !
Chi ama sinceramente , non deve preoccuparsi dell'inutilitá delle sue azioni , né misurare la portata dei discorsi che pronuncia .
Possiede il sentimento ch'impedisce qualsiasi sconfitta , indipendentemente dai risultati pratici , e dall'apprezzamento altrui .

                                                                  Messaggio spirituale del 31 Marzo .





sabato 11 aprile 2015

ASPETTARE IL DISGELO ...










Le scalinate di ghiaccio presto si trasfomeranno in rigogliosi prati fioriti , adorni di felicitá .
Ma - per il momento - dobbiamo risalirle a piccoli passi , senza scivolare sui gradini viscidi , aggrappandoci alla speranza ed alla forza interiore .
Chi , intirizzito , aspetta passivamente il disgelo per mettersi in marcia , é destinato alla paralisi : quando un facile cammino gli s'aprirá davanti , non riuscirá a percorrerlo , rimarrá fermo a recriminare .
Conviene , quindi , affrontare con entusiasmo ogni difficoltá che si presenta , non illudendoci che scompaia miracolosamente , senza alcun nostro intervento e presa di coscienza .
Piú l'ascesa é difficile e pericolosa , maggiore é la soddisfazione che arreca .
La strada piana é per carretti trainati da buoi , il sentiero scosceso é soltanto per coraggiosi ed intraprendenti .
Facciamo della sfida contro elementi avversi la nostra principale attivitá , quella che riveli devozione al miglioramento , e certezza di non rimanere indietro .
Ricordiamoci sempre che , sale piú celermente , chi non si porta in groppa il peso delle tristezze .

                                                   Messaggio psicografato il 30 Marzo scorso .




venerdì 10 aprile 2015

VOLARE O CAMMINARE ?







Ricorrendo ad un semplice battito d'ali , il penoso cammino che porta all'alta cima dell'essenza , ci verrebbe risparmiato .
Ma sarebbe del tutto improduttivo arrivarci cosí !
Nessuna scorciatoia permette di conoscersi a fondo ; anche il piú corto viaggio interiore richiede un processo laborioso e graduale .
Armiamoci quindi di molta pazienza ed umiltá , partiamo quanto prima per affrontarlo , senza - peró - farci condizionare dalla fretta .
Soprattutto , non invidiamo il volo di coloro che sembrano muoversi piú liberamente .
Anche se volteggiano lassú , non ci sovrastano , né ci precederanno alla meta .
Dovranno . presto , scendere al suolo , e - per abbeverarsi - impiglieranno le ali tra quei rovi che a noi scalfirono appena le scarpe .

                                                                 Messaggio psicografato del 5 Aprile .






                                                       

mercoledì 8 aprile 2015

L'ARCOBALENO NEGLI OCCHI DI CHI CI AMA ...











Cerchiamo l'arcobaleno negl'occhi di chi ci ama !
Se c'é , siamo al cospetto di quello spazio dove riposano gli uragani , ed alte fiamme ardono senza bruciare .
Dobbiamo dimenticare ogni pretesa , diventare minuscoli quanto un granello di polline , ma conservare intatta l'identitá , che ci siamo scelti alla nascita .
L'amore , infatti , non porta mai ad annullarsi , o trasformarsi in burattini .
Al contrario , é il sentimento ch'impone d'essere sé stessi , s'afferma istigando all'iniziativa .
Chi si mimetizza per suscitare attenzioni amorose , si provoca una violenza atroce , rinuncia ad uno splendido palazzo , per rinchiudersi nella piú buia delle cantine .
Se c'avviciniamo a qualcuno per barattare la nostra indipendenza , creiamo soltanto le premesse d'una duratura infelicitá .
Scorgendo l'arcobaleno in chi ci ama , abbiamo la certezza di ricevere vibrazioni positive ed illuminanti .
Non inorgogliamoci - peró - trasformando , quello sguardo puro , in uno specchio per la nostra vanitá , riducendo le avventure d'un lungo viaggio futuro , ad un'istantanea in bianco e nero .

                                                                        Messaggio psicografato il 24 Marzo scorso .






martedì 7 aprile 2015

IL GRANDE FIUME










Il grande fiume incontra soltanto affluenti di cui abbia bisogno per diventare maggiore .
Per lui , nessun'acqua é inutile o stagnante .
Cosí devi fare tu , riconoscendo il beneficio che ricavi , anche quando t'intrattieni con il piú ignorante degli uomini .
Ammetti che l'aiuto arriva spesso da fonti sorprendenti , che vanno sempre ricercate , trattate ed accolte , con estrema benevolenza .
Non ti limitare a discorrere con chi t'offre simpatia , cerca anche il piú acerrimo dibattito , per dimostrarti disponibile a rivedere prese di posizione , che non siano state debitamente verificate .
Soprattutto , riconsidera l'importanza di chi - apparentemente - t'é ostile .
In realtá , é soltanto per mezzo dei problemi che ti creano gli altri , che puoi valorizzare te stesso .
Vincendo ogni istintiva reazione , quando sei attaccato , dai prova d'una saggezza che porterá lontano .
Ma , prima , riconosci l'apporto indispensabile di chi ti vuole male .
Altrimenti , finirai per affezionarti allo stagno putrido , in cui specchi il volto , lasciando che t'imprigioni sempre piú a fondo .

                                                                                  Consigli psicografati il giorno 28 Marzo .





domenica 5 aprile 2015

LACHRIMAE ANTIQUAE











Costellazioni di fiori cesellati ed inebrianti sbocciano dopo i temporali di primavera , alimentandosi delle gocce fresche che cadono dal cielo , e brillando nelle paludi come gemme .
Allo stesso modo , insulti e sofferenze arrecano fertilitá ai vostri cuori .
Non disdegnate - quindi - quei momenti in cui sembra che tutti vi s'accaniscano contro .
Sono occasioni propizie che , se approfittate , vi consentiranno di progredire molto rapidamente .
Coltivateli con dedizione e perseveranza , come fareste se fossero arbusti che avete piantato con amore .
Soltanto irrorandoli di lacrime e dolore , vi ripagheranno con fiori variopinti e copiosi .

                                                                                      Messaggio psicografato ieri sera .





venerdì 3 aprile 2015

MESSAGGIO PASQUALE !








Avete istituito molte commemorazioni festive , per tramandare quanto si reputa importante .
Eppure , anche nel cuore piú infante , albergano - indelebili - tutte le veritá ed i principi a cui attenersi per progredire .
Non ci sarebbe bisogno di strombazzare festosamente quanto giá si sa .
Approfittate , comunque , dell'occasione per dimostrarvi in sintonia con chiunque sia in vena di celebrare , perché é cosí che si costruisce maggiore fratellanza spirituale .
Di conseguenza , evitate di rimarcare severamente qualsiasi manifestazione di fanatismo religioso , non ostentate presunto equilibrio ed assurda superioritá .
Il periodo pasquale é grande opportunitá , fornita a tutti , per vivere l'essenza del Cristianesimo .
Piú che sbandierarlo in piazza di fronte ad una Chiesa , é meritorio raggiungere poveri ed oppressi , ed occuparsi di loro .

                                                                              Messaggio psicografato ieri sera .







giovedì 2 aprile 2015

SOFFIA ....













Il vento é uno schiaffo naturale che dobbiamo ricevere con gratitudine , piegandoci al suo potere .
Invece di resistergli , consideriamolo fattore amico , inviato per trasportarci lontano facilmente .
Come tutte le forze cosmiche , é parte d'un piano perfetto , nasce solo dov'é necessario .
Se ci crea confusione , é perché non comprendiamo quale tipo d'ordine regoli l'Universo .
Assecondiamolo , sapendone distillare la funzione primaria , invece d'affrontarlo con disperazione e rabbia .
Al pari del suo soffio , a volte brutale , le molte difficoltá , morali e materiali , che sopravvengono durante il cammino , devono considerarsi benefiche .
Anche , e soprattutto , quando colpiscono la salute fisica , minacciando di stravolgerla .
Secondo la logica umana , limitata da sensi imperfetti ed incapacitá d'astrazione , questa é un'opinione paradossale , uno scherzo di cattivo gusto .
Ma v'assicuro che non é cosí , per chi possiede visione piú ampia .
Ad ogni modo , conviene sempre , a tutti , tranquillizzarsi di fronte a problemi che sembrano insormontabili .
Sbatterci contro violentemente , invece di permettere d'incontrare vie d'uscita , soltanto provoca piú dolore e frustrazione .
Impariamo dagli animali alati : facendo uso del vento , risparmiano forze , volano piú velocemente e raggiungono mete lontane .

                                                                Consigli spirituali del 13 Marzo passato .




mercoledì 1 aprile 2015

SULLE ALI DEL PENSIERO ...







Molti impedimenti frenano il corpo , durante il volo sulle ali del pensiero , ma é errato rimanere avvinghiati a lungo al terreno .
Nei momenti di maggiore angustia , lasciamoci trascinarte dalla forza dello spirito , invece di richiedere alle gambe di spiccare salti chilometrici .
Tutto avviene secondo meccanismi perfetti .
È - peró - ancora impossibile all'Uomo capire come agiscano ,e quale influenza esercitino ogni giorno .
Eppure non é difficile volare con la mente , raggiungere cosí mete fisicamente troppo distanti .
Fatene un esercizio quotidiano .
Incominciate da piccoli sforzi d'immaginazione , per , poi , incrementare , poco a poco , la portata dei vostri spostamenti spirituali .
Acquisterete serenitá e consapevolezza , proporzionale alla durata dei viaggi ed alla loro finalitá .
Giova molto che s'applichino intenzioni benefiche , che il trasferimento avvenga per accompagnare e soccorrere anime in periglio , e non per soddisfare curiositá turistiche .
Ma se - inizialmente - per motivarvi , v'é utile immaginare che si tratti d'un gioco , entrateci con entusiasmo .
Imparerete cosí a volare sulle ali del pensiero , a planare in un'altra dimensione , dove le vostre limitazioni e sofferenze sembreranno insignificanti puntini sperduti nello Spazio .

                                                                  Comunicazione spirituale del 16 Marzo .